La principale funzione della pelle è quella protettiva, di barriera contro gli agenti esterni nocivi. Una buona igiene e la giusta idratazione assicurano la sua integrità.

I tre strati della pelle

Epidermide, derma e ipoderma. L’epidermide è la parte più esterna, a contatto con l’ambiente circostante. A seconda dei vari punti del corpo varia da uno spessore di 0,5 fino a 5 mm. È formata per il 90% da cellule protettive, i cheratinociti, che si rinnovano ogni 40-60 giorni. Nello strato più esterno i cheratinociti sono stratificati in lamelle, perdono il nucleo e sono ricchi di cheratina (strato corneo).

Il derma è lo stadio intermedio ricco di vasi e fibre nervose, fibre di collagene ed elastina. Assicura il nutrimento delle cellule della pelle e l’attività sensoriale.

L’ipoderma è il tessuto più profondo, funge da cuscinetto isolante poiché ricco di tessuto adiposo e costituisce una riserva di grassi e ha funzione termoregolatrice.

Per il mantenimento delle proprietà fisiologiche della barriera cutanea è fondamentale che lo strato corneo mantenga la giusta idratazione.

La secrezione sebacea delle ghiandole sudoripare e la componente acquosa del sudore formano una sottile emulsione protettiva sull’epidermide chiamata film idrolipidico. Esso contribuisce a mantenere idratato lo strato corneo, limita lo sviluppo di microrganismi patogeni, assicura la giusta acidità della pelle (ph compreso tra 4,5 a 6,5) .

Tipi di pelle

Ognuno di noi ha caratteristiche uniche e lo stesso vale anche riguardo alla pelle, in generale possiamo raggruppare le varie caratteristiche in tre tipi di pelle .

  • La pelle normale è luminosa, uniforme, senza imperfezioni. Contrariamente a quanto si possa pensare è la meno frequente.
  • La pelle secca esteriormente si presenta opaca, sottile, desquamata e si arrossa con facilità. La pelle può essere secca per mancanza d’acqua (disidratata) oppure per scarsa produzione di lipidi. Queste due situazioni possono coesistere.
  • La pelle grassa invece ha un aspetto traslucido, untuoso e con i pori dilatati. Possono essere presenti inestetismi come punti neri e comedoni.
  • La pelle mista ha le caratteristiche di tutti e tre i tipi di pelle. Generalmente i lati del naso, la fronte e il mento (zona T) hanno le caratteristiche della pelle grassa. Le guance, il contorno occhi e collo sono invece secche o normali.
  • La pelle ipersensibile si presenta particolarmente fragile, delicata, soggetta a pizzicori ed arrossamenti perché è stata alterata la sua funzione barriera. Spesso è caratterizzata da dilatazione dei capillari sottocutanei (couperose) visibili specie sulle guance.

In farmacia sono disponibili prodotti ipoallergenici di elevata tollerabilità per soddisfare ogni tua esigenza.

Le buone abitudini

La detersione

È strettamente legata al benessere personale. Poiché l’acqua non è sufficiente a rimuovere le impurità della pelle, è necessario utilizzare detergenti adatti che ne rispettino il ph acido e il film idrolipidico. Il normale sapone in questo caso non va bene. Si può scegliere tra latte, acque micellari, gel o prodotti senza risciacquo per le più frettolose. È importante usare due volte al giorno il prodotto più adatto al proprio tipo di pelle, completando la pulizia con il tonico.

L’idratazione

Soprattutto al mattino, in base alle esigenze di pelle è importante applicare un buon idratante che contenga un filtro solare. Alla sera, dopo un’accurata detersione, preferire una crema “notte” più ricca per eliminare le tossine e favorire la rigenerazione cellulare

I trattamenti

Mirano alla cura della pelle e si scelgono in base alla tipologia della nostra cute, al periodo e alle esigenze del momento.

Una volta a settimana un trattamento esfoliante è utile per eliminare a fondo le impurità e le cellule morte, seguito sempre da una maschera che ripristini l’equilibrio fisiologico naturale.

Maquillage

Con il passare del tempo la pelle perde tono e luminosità, è un fenomeno fisiologico che però può essere rallentato con una corretta alimentazione, le giuste ore di sonno e una cura attenta e quotidiana della propria pelle.

Questi accorgimenti ci aiutano a prevenire problemi come secchezza, rughe, macchie, ipersensibilità. Le donne hanno un alleato prezioso nel trucco che contribuisce a creare un’efficace barriera di protezione per il viso. Proprio per questo è importante la qualità dei prodotti utilizzati adeguata alle proprie caratteristiche cutanee.

Una parte importante del make up in farmacia è rappresentato dal maquillage correttivo che permette di coprire e nascondere inestetismi creati da patologie dermatologiche ed eventi traumatici. Ma il trucco quotidiano ha un ruolo importante anche in persone che non hanno particolari problemi cutanei. Anche la cosmesi decorativa, quindi partecipa in maniera determinante alla realizzazione di quel benessere globale che chiamiamo Salute e bellezza.

Consigli

  • Dedicate molta attenzione a struccare con cura la pelle quotidianamente, scegliete prodotti specifici per gli occhi e preferite dischetti struccanti all’ovatta che lascia residui.
  • In caso di pelle grassa non usate prodotti troppo aggressivi che finirebbero per peggiorare la situazione, stimolando ulteriormente le ghiandole sebacee.
  • Per sciacquare usate esclusivamente acqua tiepida, l’acqua calda infatti può seccare eccessivamente la pelle.
  • La pelle ipersensibile non va sciacquata con acqua di rubinetto, spesso troppo calcarea, meglio spruzzare acqua termale in spray.
  • Evitare gli sbalzi improvvisi ed eccessivi di temperatura
  • Non esporsi al sole senza un’adeguata protezione.